Gruppo di studio Interdisciplinare per le malattie infiammatorie croniche

CEREALI CONTENENTI GLUTINE E DISORDINI INFIAMMATORI IMMUNOMEDIATI (IMIDs): Celiachia, Ipersensibilità, Allergie

Il crescente riscontro di reazioni avverse all'assunzione alimentare di cereali contenenti glutine, rende lo studio delle potenziali espressioni tossiche di tale proteina oggetto di indiscutibile attualità sia per le molteplici e variabili implicazioni sul piano fisiopatologico e clinico, che per il pesante impatto socio-assistenziale e gestionale.
Lo stato dell'arte sull'argomento prevede l'identificazione di almeno tre espressioni cliniche della reazione avversa al glutine, potendosi essa esprimere, in virtù della predisposizione individuale, raramente come reazione allergica, più classicamente come reazione di intolleranza immunomediata tipica della malattia celiaca o, come sembra emergere dalle osservazioni attuali, più diffusamente come reazione da ipersensibilità (gluten sensitivity).
Se, sulla scorta dei più aggiornati inquadramenti epidemiologici, la malattia celiaca colpisce alle nostre latitudini non meno dell'1% della popolazione, la gluten sensitivity - entità nosologica di più recente identificazione - sembrerebbe interessarne, dalle prime valutazioni emerse, almeno il 6%.
E' inoltre noto e ampiamente documentato, almeno per quel che concerne la celiachia, che l'alterata sensibilità al glutine comporti il coinvolgimento non esclusivo - per quanto immediatamente intuitivo - dell'apparato gastroenterico, estendendosi fino ad intersecare molteplici processi fisiopatologici di chiara e rilevante valenza sistemica. Ne consegue che le manifestazioni cliniche, pur comprendendo quadri apparentemente svincolati, risultano alla fine univocamente riconducibili ad un'unica condizione di infiammazione cronica immunomediata, persistente e operante nelle sue espressioni variamente modulate.
Risulta pertanto evidente che, se queste iniziali osservazioni dovessero essere definitivamente confermate e condivise, le loro ripercussioni culturali e socio-ambientali assumerebbero un potere d'impatto strategico e determinante, oltre che nella gestione clinica, anche nella ridefinizione a tutti i livelli delle politiche assistenziali a supporto dell'ampia fascia di popolazione interessata.
D'altro canto, la prescrizione sempre più diffusa di regimi dietetici privi o a basso tenore di glutine, se da un lato appare indiscutibilmente connessa al controllo e alla remissione dei disturbi, dall'altro comporta la necessità crescente di rivisitare e aggiornare le nostre consolidate abitudini alimentari.
Sulla base delle evidenze clinico-scientifiche attualmente disponibili, con la tutela e il supporto degli organismi preposti al controllo della produzione dei cereali in Italia, la 9^ edizione di IMID Scientific Conference - in programma a Lecce presso la dimora storica "Torre del parco", dal 6 al 9 marzo 2013 - si pone come obiettivo la definizione condivisa dello spettro di reazioni avverse connesse all'assunzione del glutine, in termini di implicazioni fisiopatologiche, manifestazioni cliniche e percorsi diagnostico-terapeutici, nonché la rivalutazione interdisciplinare e l'aggiornato dimensionamento dell'impatto socio-ambientale e culturale di regimi dietetici opportunamente controllati.


Location: Torre del Parco - Lecce
Dal: 06-03-2013 al: 09-03-2013



Documenti allegati:





House Organ
IMID Medical Journal - Official


IMJ

Bandi e Concorsi
Il Gusto della Salute
Bandi e Concorsi di GIMICRON

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti dell'associazione







Seguici sui Social Network